Image

Ma le opportunità sono davvero..."pari"?

Il World Economic Forum ha presentato l'edizione 2008 della ricerca sul divario di genere nel mondo, estendendo a 130 i Paesi presi in esame per confrontare i trattamenti riservati a uomini e donne; è emerso che l'Italia occupa la 67a posizione. Quest'area del progetto mira a indagare il mondo dell’occupazione femminile, evidenziando le esperienze più significative sulle pari opportunità in Italia e aiutando le donne a realizzare le loro idee imprenditoriali.

La ricerca del World Economic Forum ha utilizzato una metodologia innovativa per individuare le differenze di trattamento fra uomini e donne in quattro aree critiche: partecipazione alla vita economica e opportunità professionali; livello di istruzione; accesso alle cure mediche e aspettative di vita; possibilità di intraprendere una carriera politica. Sono stati presi in esame 130 Paesi, in rappresentanza di più del 90% della popolazione: ancora una volta le donne non finiscono in pari. Non nello stipendio. Non nell’accesso al lavoro. Non nella partecipazione alle decisioni politiche. Non nell’istruzione. Non nella qualità della vita.

L'Italia occupa il 67° posto, dietro a Cile, Botswana, Azerbaijan e Cina, per fare degli esempi. La parità di accesso alle professioni tra uomini e donne è purtroppo ancora oggi una realtà solo sulla carta, nonostante questa sia ribadita più volte anche a livello istituzionale.

Questo filone di futuro@lfemminile mira a indagare il mondo dell’occupazione femminile, evidenziare esperienze significative sulle pari opportunità in Italia e aiutare le donne a realizzare le loro idee imprenditoriali.

 

Atti dei convegni

Bilancio di genere
I giardini di marzo
Donne e tecnologia